Termina a rete bianche Licata – FC Messina. Si dividono la posta in palio le due squadre che non si sono risparmiate. Dettata dal gioco duro prolungato le due compagini hanno alternato nella fase iniziale delle fasi d’attacco. La costruzione del gioco è prevalentemente per vie centrali, con la mediana impegnata. L’azione più saliente nella prima frazione, vede l’estremo difensore licatese Ingrassia superarsi, dopo una buona triangolazione, i messinesi arrivano sotto porta, ma l’uscita del portiere è provvidenziale e da distanza ravvicinata blocca la sfera salvando il risultato. Pochi individualismi e un gioco collettivo in questo match, dove le manovre un po’ macchinose si sono scandite, quasi da effetto pausa, si è evidenziata molta imprecisione al momento della conclusione. Al quarto d’ora della ripresa entra in campo Civilleri al posto di Adeyemo. Il centrocampista entra subito nel ritmo gara, incidendo nell’impostazione con un buon possesso palla. Ed è proprio lui nel forcing finale a non trovare la via della rete, grazie al salvataggio sulla linea di porta di Marchetti. Un punto quindi per i licatesi che si mantengono terzi in graduatoria a quota 32 punti. Dopo il triplice fischio si è creata una mischia in campo. Poco chiare le motivazioni che hanno portato ad una condotta evitabile.

Salvatore Cucinotta