Pubblicità

La violenta aggressione ai danni di un agente di Polizia Municipale del Comune di Licata, va condannata senza se e senza ma. Quello che è successo è di portata inaudita.
Lo sostiene il Coordinatore Provinciale della FPCGIL, Matteo Lo Raso che nel condannare fermamente l’episodio esprime la propria solidarietà e di tutta la CGIL al dipendente e al Corpo di Polizia Locale, invitandoli ad andare avanti e auspicando che le istituzioni prendano a cuore la situazione grave dei lavoratori part-time del Comune di Licata, che come si evince dal fatto accaduto il tutto è avvenuto per una carenza di erogazione di un servizio essenziale come quello dell’Ufficio Anagrafe.
“Questi atti di viltà, che troppo spesso colpiscono dipendenti che svolgono il proprio compito in prima linea. Come sindacato- conclude Matteo Lo Raso- staremo al fianco dei lavoratori e di tutti gli amministratori che sono da sempre in prima linea per affrontare, giornalmente, problemi non semplici da risolvere”.

Il Coordinatore Provinciale FPCGIL – Matteo Lo Raso