rete per pesca abbandonataAd aggiudicarsi l’appalto per i lavori di pulizia delle spiagge è stata la ditta WinTime di Napoli, unica partecipante al bando, che ha presentato un’offerta al ribasso del 6,22 per cento sull’importo complessivo di 310mila euro. Appare verosimile che ad occuparsi del servizio anche per quest’anno siano i cosiddetti “trimestralisti” che già negli anni passati sono stati chiamati in causa per la pulizia delle spiagge. Le spiagge del tratto costiero servito da Dedalo Ambiente già da qualche giorno sono affollate di bagnanti che non hanno trovato arenili esattamente puliti. Gli interventi di pulizia si rendono indispensabili in vista dell’aumento della popolazione balneare nelle spiagge licatesi.