Oggi si terrà una manifestazione commemorativa dell’artista licatese Rosa Balistreri. Lo spettacolo commemorativo e rievocativo tra testimonianze di cunti, canti, musica, poesia, danza e arte varia, è organizzato dal cuntastorie Mel Vizzi che in collaborazione con il Comune di Licata e vari artisti locali, ricorderanno nel suo 29° anniversario della morte, la cantautrice folk che ha saputo interpretare le canzoni popolari siciliane con un tono fortemente drammatico. L’appuntamento è fissato alle ore 21 in corso Vittorio Emanuele, presso “a Putia du cuntastorie”. Inoltre è prevista una breve visita presso la storica casa di Rosa in via Martinez. Abbiamo voluto chiedere all’organizzatore Mel Vizzi, qual è la sensazione che si prova nel ricordare Rosa Balistreri e quanto c’è dell’artista commemorata nel suo cunto. “Si prova grande familiarità con lei. La si sente davvero di famiglia. Ed ogni volta provo la sensazione non del ricordo passato ma della rievocazione, di una nuova rinascita di Rosa”. Il Cuntastorie aggiunge, “il mio cunto dedicato a lei è intriso della sua vita, dei suoi sospiri, delle sue tragedie, dei suoi successi, ma ancora delle solitudine nella sua grandezza, dei suoi respiri che ancora sento, che ancora mi ispirano”.

Salvatore Cucinotta