Homepage Cronaca Insediato il Consiglio Generale di Zona della Cisl

Insediato il Consiglio Generale di Zona della Cisl

27

consigliodizona.Ieri si è insediato il Consiglio Generale di zona della Cisl di Licata, alla presenza della segreteria generale al gran completo. Alla guida dello stesso è stato confermato Salvatore Licata. Vi proponiamo il documento redatto dopo l’insediamento.

Il Consiglio Generale Zonale Cisl di Licata, costituitosi oggi, apprezza gli interventi del segretario generale Ust Cisl di Agrigento, Caltanissetta ed Enna, Emanuele Gallo e dei segretari Maurizio Saia, Tommaso Guarino ed Ilenia D’ Antona quale importante contributo al dibattito ampio ed articolato. Dallo stesso sono emerse le molteplici criticità che affiggono la città ed il suo comprensorio, dall’ alto tasso di disoccupazione, molto vicino al 50%, all’ eccessivo peso dei tributi locali, al costo, divenuto esoso, delle fatture relative al servizio idrico integrato, così come all’ Imu, al grado di insicurezza che si registra,  con l’ alto numero di incendi di autovetture ed atti di vandalismo all’ interno di plesso scolastici. Il Consiglio Generale da quindi mandato alla segreteria zonale di intensificare gli incontri del tavolo di concertazione permanente, ampliando e qualificando ancor di più i temi in discussione e nello specifico chiede di focalizzare l’ attenzione su tutto quanto può incidere direttamente o indirettamente sulla disoccupazione arrivata a Licata a livelli non più tollerabili; sulla erogazione dei servizi essenziali; sulla predisposizione di progetti che consentano l’ accesso a finanziamenti regionali e nazionali miranti alla riqualificazione urbana, alla messa in sicurezza del territorio, considerato che siamo in zona a massimo rischio di dissesto idrogeologico e frane; di prendere contatti con il “Tavolo Unico di Regia per lo sviluppo e la Legalità” del quale facciamo parte, per predisporre opportuna delibera di adesione allo stesso e far si che a breve si possano avere le ricadute positive in termini di contributi alle imprese ed in termini di fiscalità di vantaggio, atteso che sono stati già sbloccati i fondi relativi alle Zone Franche Urbane, per un ammontare di 182 milioni di euro ed a beneficiarne sono i quartieri di 18 Comuni Siciliani. Il Consiglio Generale reputa indispensabile un percorso concertativo intenso e costruttivo tra Amministrazione Comunale e Parti Sociali, (Imprese e Sindacati), per operare proficuamente e riportare la città ai livelli che le competono ed alleviare i tanti disagi e le tante sofferenze che la città sta vivendo. In merito alla vicenda che sta coinvolgendo il Sindaco, il Consiglio nel riporre nella Magistratura il massimo della fiducia, si augura che essa possa in tempi celeri affermare i valori di verità e legalità su questa vicenda così da ridare alla città il Governo che ad essa serve per fare vivere una vita serena e feconda ai propri cittadini. Il Consiglio chiede inoltre alla Segreteria della Ust, oggi presente, e alla Segreteria Regionale di continuare a sostenere questa nostra zona, nella sua espressione politica e nella compiutezza di funzionamento dei servizi che devono essere efficienti e incrementati nel numero, perché emblema e simbolo di una volontà di rinascita sociale, civile ed economica, così come tante altre nella nostra Sicilia.

Il Consiglio Generale della USZ  Cisl di LICATA