Le pagelle di Licata – Palermo firmate per Licatanet da Giovanni Cicatello.
INGRASSIA  8 : Trascorre un tempo da spettatore non pagante. Da inizio ripresa invece, viene chiamato in causa più volte, e inizia il suo show personale compiendo autentici miracoli su Silipo prima e su Floriano poi. PRODIGIOSO
DANIELLO 7,5 : È il primo millennials a segnare con la maglia del Licata, e già questo basterebbe a farlo entrare nella storia. Lui però esagera segnando il gol più bello della stagione gialloblu, nella partita più importante. PREDESTINATO
MAZZAMUTO 6,5 : Buona parte della stagione vissuta da gregario, soprattutto nel suo ruolo naturale in mezzo al campo. Poi complici infortuni o squalifiche, viene chiamato in causa, adattato a terzino e prestazione dopo prestazione si sta meritando la conferma tra i titolari. DUTTILE
PORCARO 7 : È di gran lunga il difensore tatticamente più intelligente del girone. Gioca quasi sempre d’anticipo, lasciando a bocca asciutta gli avversari, ed è sempre lui a giocare il primo pallone per far partire l’azione. ELEGANTE
MALTESE 10 : Non è un semplice calciatore, non è un semplice capitano. Totò è l’anima stessa di questa squadra. Suggella una settimana  perfetta, dentro e fuori dal campo, sfoderando una prestazione superlativa, capace di annullare totalmente l’intero attacco rosanero. MONUMENTO
DODA 7 : Da qualche settimana ormai si è ripreso il posto fisso in mezzo al campo, e pian piano le sue prestazioni stanno tornando ai livelli della passata stagione. Si spende sia in fase di costruzione della manovra, sia in quella  di recupero, come solo i centrocampisti più completi sanno fare. ANDROIDE
DIABY 7,5 : Da inizio anno è la vera rivelazione del campionato. È praticamente impossibile riuscire a vincere un contrasto con lui, ne sanno qualcosa gli avversari. Corre ininterrottamente per novanta minuti, strappando palloni in tutte le zone del campo. GIGANTE
CIVILLERI 8,5 : C’è sempre il sole dopo la tempesta, e Marco questo lo sa bene. Il Licata aveva bisogno di ritrovare la sua classe sul terreno di gioco, le sue geometrie e i suoi passaggi illuminanti. Disegna e insegna calcio in ogni angolo del Liotta, ridicolizzando quasi i centrocampisti della capolista. Sembra quasi banale dirlo, ma lui è ALTRA CATEGORIA
ADEYEMO  6,5 : Partita di grande corsa e tanto sacrificio per la freccia gialloblu, che sulla corsia di destra tiene sempre in allarme la retroguardia palermitana, e al tempo stesso aiuta Daniello in ripiegamento, non concedendo nulla  dalle loro parti. INSTANCABILE
CONVITTO 7 : Nel primo tempo pressa senza sosta tutti i portatori di palla rosanero, e questo sembra togliergli lucidità nella seconda frazione, in cui quasi come in un deja vù, spreca un paio di occasioni ghiotte. Ma ai fuoriclasse si sà, basta una semplice giocata per decidere le partite, ed è quello che fa a dieci minuti dalla fine, facendo esplodere il Liotta con un delizioso pallonetto e chiudendo di fatto la contesa. TOCCO DIVINO
CANNAVÒ 6,5 : Una partita al servizio della squadra. Sacrifica la sua naturale posizione di finalizzatore, scambiandosi continuamente posizione con Convitto, per non dare punti di riferimento alla difesa palermitana. Con il suo pressing non  lascia respirare mai il primo portatore di palla avversario. GENEROSO