Homepage Calcio Il Licata per la matematica, a Sant’Agata può essere festa

Il Licata per la matematica, a Sant’Agata può essere festa

238

I gialloblu del tecnico Campanella potrebbero avere la certezza matematica del salto di categoria già dalla prossima sfida esterna. Infatti se in questa terz’ultima giornata del girone A di Eccellenza, la gara terminasse con una vittoria delle aquile, sarebbero i licatesi irraggiungibili. Visto che sono otto i punti di vantaggio dal Canicattì. Trasferta quindi per il Licata che sarà impegnato contro il Sant’Agata. Il match di domani alle ore 15 si disputerà al Biagio Fresina dove sono stati ultimati i lavori e dunque la compagine licatese inaugurerà l’impianto appena rinnovato. Il Sant’Agata si è mantenuto imbattuto per tutto il girone di andata, posizionandosi al terzo posto e non chiede molto alla classifica visto che è al sicuro. Non può insidiare il secondo posto e difficilmente può essere raggiunta dalla quarta in classifica. Cercherà sicuramente di onorare il campionato. Invece il Licata che dovrà considerare questi ultimi match delle finali, arriva da quattordici vittorie consecutive e in questa partita ad alto coefficiente di difficoltà, cercherà di ottenere i tre punti che aprirebbero le porte della D che manca dalla stagione 2013/14. Per quanto riguarda gli indisponibili, mister Campanella sarà in emergenza nella retroguardia, considerata la squalifica di Chiavaro e di Cassaro, quest’ultimo dovrà scontare altri due turni di squalifica. I padroni di casa saranno al completo.

Salvatore Cucinotta