Homepage Cronaca I balneari di Licata incontrano le Istituzioni Comunali

I balneari di Licata incontrano le Istituzioni Comunali

376

Il Sindacato Italiano dei Balneari ha incontrato al Carmine le istituzioni. Vari i punti trattati in vista della prossima stagione estiva. Agli amministratori è stato fornito un documento programmatico. Ecco la nota del Sib.

Si è tenuto l’incontro fra i rappresentanti delle massime Istituzioni Comunali e quelli del Comitato dei Balneari di Licata e del Sindacato Italiani Balneari (SIB).

L’incontro, convocato dal Sindaco di Licata Pino Galanti – che ha dato seguito alla richiesta presentata dai rappresentanti delle 27 strutture balneari presenti nella costa licatese – è servito ad avviare un confronto costruttivo e sinergico fra parte pubblica ed operatori privati al fine di valorizzare ed accrescere i punti di forza e mitigare e/o eliminare i punti di debolezza (criticità), per rendere il principale attrattore turistico della destinazione “Licata città di Mare”: la balneazione, l’elemento strategico per intercettare un sempre maggior flusso di turisti e villeggianti.

Presente per l’Amministrazione Attiva, l’ass. Antonio Pira, affiancato dal consigliere politico Giuseppe Federico (assente giustificato l’ass. Angelo Vincenti), mentre a rappresentare il Consiglio Comunale, c’erano il Presidente Giuseppe Russotto e i Consiglieri/Presidenti di commissione: Piera Di franco (Assetto del Territorio – Lavori Pubblici), Venera Lauria (Turismo), Angelo Iacona (Affari Generali), Salvatore Posata (Sviluppo Economico – Attività Produttive), a testimoniare l’attenzione dei nostri amministratori comunali sul comparto turistico in generale e della balneazione in particolare.

Nel corso dell’incontro i rappresentanti dei balneari hanno consegnato agli Amministratori un “Documento Programmatico” (che si allega) , nel quale, dopo aver evidenziato i punti di forza del comparto, sono stati riassunti i principali elementi di criticità riscontrati negli anni e i suggerimenti e le proposte della categoria per mitigarne alcuni e risolverne altri.

I punti trattati, suddivisi, fra quelli risolvibili in vista della stagione balneare 2019 e quelli con soluzioni possibili in più lungo periodo, hanno riguardato:

Pulizia spiagge e zone balneari (strade di accesso e spazi pubblici limitrofi alle spiagge); Raccolta dei rifiuti solidi urbani e ripresa della raccolta differenziata presso le strutture balneari; Problematica Parcheggi e maggiore attenzione alla disciplina della circolazione veicolare nelle strade d’accesso alle località balneari; Istituzione dell’unità di polizia municipale marittima; Servizio di salvataggio nelle aree di spiaggia libera, va dato seguito e continuità ad un servizio che da anni qualifica e valorizza le nostre spiagge come le più sicure della Sicilia; Disciplina della fruizione delle spiagge libere: regole comportamentali, rispetto dell’ambiente, osservanza dell’ordinanza balneare e delle disposizioni Comunali; Problema legato al servizio spurghi vasche Imof stabilimenti balneari: vanno ricercate delle soluzioni per rendere meno oneroso il costo attuale del servizio, in considerazione che i servizi igienici offerti dai Lidi garantiscono la salvaguardia e l’igiene dell’ambiente costiero e marino.

Erosione della costa, il fenomeno va assumendo dimensioni drammatiche; Redazione del PUDM, quale indispensabile strumento di pianificazione del litorale costiero di Licata; Frane strade comunali costiere ed azioni per mitigare gli smottamenti del Costone argilloso di Marianello (vanno preservate le caratteristiche Timpe  punto di forza e vero spettacolo della natura); Regimentazione parte terminale del canalone che sfocia a Mollarella.; Vicoli del PAI e del Piano Paesistico Regionale.

Gli operatori della balneazione attrezzata si sono impegnati, a loro volta, a continuare nella loro opera di ammodernamento e riqualificazione, eco compatibile, delle proprie strutture e nell’ideare e proporre nuovi e sempre più attraenti servizi.

Sull’esito dell’incontro, svoltosi in piana armonia e condivisione d’intenti, viva soddisfazione, è stata espressa dai rappresentanti del Comitato Balneari e del SIB, per la disponibilità riscontrata negli esponenti dei massimi organi di governo della città, con i quali si è concordato di istituire un tavolo permanente di confronto che tornerà a riunirsi dopo le festività natalizie.