L’assessore alla sanità Andrea Burgio ha consegnato all’infermiere professionale Giacinto Lo piccolo referente opi di Licata sezione pronto soccorso del San Giacomo d’altopasso 100 mascherine e 1.500 guanti in lattice. Alla consegna presenti i medici dott. Mario Amato e il dott. Vincenzo Lombardo e l’infermiera professionale, nonché consigliere comunale, Anna Triglia.
Negli ultimi giorni lo stesso ha fatto visita ai sanitari del pronto soccorso, visionando la tenda triage e l’area attrezzata Covid-19, ha ascoltato le esigenze di tutti i sanitari relative a questa emergenza in atto.
Ha sentito diverse realtà presenti sul territorio locale (associazioni, confraternite, gruppi di professionisti) chiedendo loro di donare del materiale utile ai sanitari per fronteggiare il Covid-19 e non solo.
La Fidapa, presieduta dalla professoressa Marta Lattuca, di Licata ha consegnato all’assessore 100 mascherine da donare al pronto soccorso.
La congregazione delle suore di Don Morinello guidate dalla madre generale Suor Maria Agnese, ha donato momentaneamente 1.500 guanti in lattice e si è già attivata a comprare delle apparecchiature mediche indispensabili per il pronto soccorso.
L’assessore Andrea Burgio, ha già ricevuto tante adesioni da molti gruppi di persone che si sono attivati ad acquistare apparecchiature e DPI (Dispositivi di protezione integrale) e a breve consegneranno a tutti i sanitari del nostro nosocomio e ai medici di famiglia.
“Ringrazio chi, come sempre, ha mostrato sensibilità e senso di appartenenza alla nostra cara Licata. A tutti gli operatori sanitari del nostro presidio ospedaliero, ai medici di famiglia, la protezione civile comunale, tutti i volontari, il comando dei vigili urbani e tutte le forze dell’ordine va il mio sentito ringraziamento per l’ottimo lavoro svolto con dedizione e spirito di sacrificio, che giornalmente garantiscono a tutta la collettività un ottimo servizio. Il mio invito, ancora una volta, a tutti i cittadini è quello di seguire scrupolosamente le disposizioni della presidenza del consiglio dei ministri. In questi giorni più che mai dobbiamo dimostrare senso civico e massima responsabilità. Resta a casa!!! Tutto andrà bene”.