Homepage Calcio Una D da record: l’analisi della stagione del Licata

Una D da record: l’analisi della stagione del Licata

362

A bocce ferme, è tempo di analizzare la stagione calcistica appena conclusa. Ecco per Licatanet la disamina a firma di Giovanni Cicatello.

Con la festa a suon di gol contro il Mazara al Dino Liotta, si è conclusa la stagione agonistica del Licata Calcio. La stagione che ha sancito il tanto agognato ritorno in serie D dei gialloblù, 8 anni dopo l’ultima volta. È stata una cavalcata trionfale, durante la quale il Licata ha frantumato ogni record, dalle 17 vittorie consecutive, alle 95 reti segnate, 31 delle quali siglate da Cannavò (capocannoniere del torneo), fino agli 82 punti su 90 (secondi solo al Ragusa di Rigoli del 2011). La vera forza di questo Licata è stato senza dubbio il gruppo, uomini che hanno lottato, sudato e vinto partita dopo partita INSIEME, soprattutto dopo le vicende del Bordonaro, e che hanno avuto in mister Giovanni Campanella il lider maximo, allenatore meticoloso, capace di mantenere sempre alta la concentrazione, senza lasciare spazio all’euforia, fino alla matematica conquista della promozione. Menzione speciale merita la dirigenza, composta da persone serie, che hanno scommesso da qualche anno su questa piazza, e che stanno raccogliendo i frutti di un lavoro oculato e scrupoloso. Da domani si inizierà a programmare la stagione che verrà…l’Aquila ormai ha spiccato il volo, e non ha più intenzione di tornare a terra.

Giovanni Cicatello