Homepage Palma di Montechiaro Amato replica al PD sui sequestri di merci agli abusivi: “Non comprendo...

Amato replica al PD sui sequestri di merci agli abusivi: “Non comprendo i loro distinguo”

31

 

amato cerimonia di consegna (Small)In merito all’articolo da noi pubblicato il 4 febbraio dal titolo “Sequestri agli ambulanti di generi alimentari, la posizione del Partito Democratico”, il sindaco Pasquale Amato ha voluto precisare che la “Polizia municipale e il corpo dei carabinieri a Palma non hanno proceduto al sequestro di merci agli ambulanti di generi alimentari ma hanno proceduto al sequestro di merci agli esercenti abusivamente l’attività di commercio di prodotti ortofrutticoli”. Inoltre, Amato si chiede: “chi sta penalizzando quei cittadini che vogliono onestamente guadagnarsi da vivere?” e contesta l’ipotesi avanzata, e cioè quella dei “mercati dei produttori”, che, secondo Amato, “è più restrittiva rispetto agli strumenti e soluzione consigliate e proposte dall’amministrazione agli interessati”. Il sindaco fa sapere, inoltre, che “a seguito dei controlli in atto, già tre venditori hanno deciso di regolarizzare la propria posizione con la forma della “vendita diretta dei prodotti agricoli “ ma nessun produttore agricolo ad oggi ha richiesto uno dei 14 posteggi disponibili e previsti al mercato settimanale del venerdì”.

Infine, in merito all’augurio dei dirigenti democratici che “nel doveroso perseguimento della legalità i fruttivendoli non siano gli unici a pagare, essendo molti i settori che si trovano in una situazione di totale illegalità, ricordiamo – conclude Amato – che noi stiamo lavorando per debellare ogni forma di abusivismo. Già è in corso la repressione e i controlli delle prese idriche abusive. Abbiamo iniziato con gli accampamenti sulle spiagge, stiamo continuando con gli stalli indebiti ai disabili che hanno capacità di deambulazione e continueremo in questo lungo e difficile cammino di riordino che riguarderà molteplici settori compreso la pubblicità, i parcheggi e l’abusivismo edilizio”.