Homepage Cronaca Rissa in un bar e aggressione ai Carabinieri, arrestato un ventenne licatese

Rissa in un bar e aggressione ai Carabinieri, arrestato un ventenne licatese

1851

In tutta la provincia, è scattato un servizio coordinato dal Comando Provinciale Carabinieri Agrigento, finalizzato ad intensificare le attività di prevenzione e contrasto alla criminalità. Lungo le principali arterie stradali, si sono piazzate numerose pattuglie dei Carabinieri, che hanno effettuato vari posti di blocco e verifiche nei confronti di persone sottoposte ad obblighi stabiliti dall’Autorità Giudiziaria.

Durante le attività, in particolare nel cuore della notte, a Licata, i Carabinieri sono intervenuti in un esercizio pubblico in cui vi era in corso una furibonda lite tra un avventore ed il gestore di un bar. Giunti sul posto, nel cercare di riportare la situazione alla calma, i militari sono stati aggrediti dall’avventore, un ventenne del luogo, nei cui confronti sono subito scattate le manette ai polsi per “resistenza a pubblico ufficiale”.

Durante i controlli svolti sempre a Licata, è incappato ad un posto di blocco un cittadino italiano 36 enne, nato in Germania, risultato destinatario di un ordinanza di carcerazione emessa dalla Corte d’Appello di Roma per il reato di “Estorsione”, per la quale deve scontare 2 anni ed undici mesi di reclusione. L’individuo è stato subito ammanettato e trasferito in carcere.