Homepage Eventi “I Sapuri Siciliani”, a Palma due giornate dedicate all’Agro – Biodiversità e...

“I Sapuri Siciliani”, a Palma due giornate dedicate all’Agro – Biodiversità e alla Dieta Mediterranea

524

Presso il Palazzo Ducale del Gattopardo, vi saranno due serate dedicate all’Agro – Biodiversità e alla Dieta Mediterranea. L’evento organizzato dal Comune di Palma di Montechiaro, dalla Fedisan (Federazione Didattica Sanitaria) e da Quintessenza, con la collaborazione di SCIAME, MakeHUB e del Creative Director Valerio Vincenti, è denominato “I Sapuri Siciliani”. Dopo “il Taglio del Nastro” alle ore 17, vi saranno i Saluti Istituzionali da parte del Sindaco Ing. Stefano Castellino. Del Presidente Fedisan Dr.ssa Felicia Di Falco e del Founder Quintessenza Antonino Rocchetta. Relazioneranno l’evento: la Dr.ssa Felicia Di Falco, la Dr.ssa Assunta Brunone, la Dr.ssa Margherita Maniscalco e Damiano Avanzato Ricercatore.
Ecco il Programma Completo:
Oggi, dalle ore 18 alle 20, vi sarà il Convegno a cura di Fedisan che tratterà Grani Antichi, Agro – Biodiversità, prevenzione e cura delle patologie cardiovascolari. Proseguirà con “Show Cooking” menù con lo Chef S. Saracco, con presentazione e rivisitazione del “Timballo del Gattopardo” ad opera dell’Ist. Alberghiero di Licata e degustazione. Concluderà la serata il concerto alle ore 21:30 dei Sparda “in famiglia. Sarà inoltre possibile vedere la Mostra fotografica di V. Burgio e I. Paladina.
Invece domani l’apertura degli Stand di prodotti tipici in piazza con musica di sottofondo sarà alle ore 18. Fino alle 20 si svolgerà il Convegno sempre a cura di Fedisan, dedicato alla Dieta Mediterranea, corretto stile di vita ed etichettatura nella terra del Gattopardo. Verrà alle ore 20:15 riproposto lo “Show Cooking”. Terminerà la serata evento il concerto di Alisia alle ore 21 e il concerto di Ezio Noto e Disiù alle ore 22:30.
Interverrà anche la Compagnia del Cuntastorie Mel Vizzi che tra cunti e canti rappresenteranno e rievocheranno la sicilianità, con diversi strumenti tipici come il marranzano, la ciaramedda e il fiscaletto. In particolare, citando e in qualche caso raccontando, di alimenti tipici, come il pane e i grani antichi.

Salvatore Cucinotta