Homepage Giovani e scuola Olimpiadi Europee delle discipline scientifiche, il Liceo Linares c’è

Olimpiadi Europee delle discipline scientifiche, il Liceo Linares c’è

933

“EUSO 2019” European Union Science Olympiad è una competizione dedicata alle scienze fisiche e naturali che prevede prove da affrontare in gruppo, prevalentemente sperimentali, nelle tre discipline: biologia, fisica e chimica.
Da quest’anno e per la prima volta il Liceo “Linares”, diretto dalla prof.ssa Rosetta Greco partecipa alle olimpiadi internazionali delle Scienze EUSO 2019, un’importantissima manifestazione che ha come ruolo centrale le prove sperimentali in laboratorio di scienze naturali riservato a studentesse e studenti di età inferiore a 17 anni. Il 28 novembre si sono svolte le prove sperimentali d’Istituto valide per la selezione della squadra nazionale che parteciperà alle Olimpiadi europee delle discipline scientifiche EUSO 2020 che si terranno in maggio nella repubblica Ceca. All’importante esperienza hanno preso parte le alunne Chiara Amato, Asia Graci, Beatrice Lo Greco, Erika Scicolone della 3B scientifico, e Alice Montana della 3A scientifico e gli alunni Gaetano Graci e Onofrio Di Franco della 3A scientifico e Daniele Bonaccorsi della 3B Scientifico. Gli studenti divisi in 3 gruppi hanno affrontato, con impegno e divertimento, le prove d’Istituto di fisica, e di biologia aventi a tema rispettivamente tre esperimenti di laboratorio sui principi dell’idraulica e sulla fermentazione dei lieviti consistenti anche nella costruzione di un sommergibile in bottiglia e di un respirometro. Alle eliminatorie d’istituto, hanno partecipato più di 70 scuole di tutto il territorio nazionale. “I nostri ragazzi, commenta il prof. Antonino Cellura docente di Fisica e coordinatore del progetto, hanno dato il meglio di sé durante le quattro ore della prova, misurandosi con l’attività entusiasmante del laboratorio. Un grazie alla preziosa e fattiva collaborazione della professoressa di scienze Maria Rosa Nucera, e al sostegno della Dirigente Rosetta Greco che è ha creduto fin da subito alla realizzazione del progetto”.