Homepage Topnews L’intervento del Comitato No Peos

L’intervento del Comitato No Peos

49

eolico-in-mareRiceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa emesso dal Comitato “Difendi Licata No Peos”.

Noi siamo convinti che la realizzazione di parchi eolici off shore nel Golfo di Gela, a 2 miglia dalla spiaggia antistante Falconara, sia uno scempio che colpisce e danneggia il nostro territorio da tanti punti di vista: archeologico,  avifauna migratoria, flora marina, paesaggio, pesca,  turismo ecc ecc. Questa convinzione è condivisa dai Comuni di Gela, Licata, P. Montechiaro, Agrigento, dalle province di Agrigento e Caltanissetta, dalla regione Sicilia e, fino ad ieri, dal comune di Butera. Da qualche giorno il Comune di Butera ha cambiato idea. Partecipa alle conferenze di servizio presso i ministeri e favorisce l’ insediamento di un primo parco eolico da 38 pali che prevedono debba nascere a partire da Falconara e poi verso Manfria, a molto meno della metà di distanza rispetto alla piattaforma petrolifera “Prezioso”, che si vede dalla spiaggia. Ci chiediamo e come noi se lo chiedono in tanti, ma cosa mai avrà avuto come “promessa” di compensazione per la propria cittadina il sindaco di Butera, per lasciarsi convincere e consentire  uno sfregio di tale entità al Golfo di Gela? Come può rinunciare a sviluppare ancora di più un comparto, quello turistico, che sembra essere l’ unico con prospettive di ulteriore sviluppo in un prossimo futuro, oltre a quanto ha già espresso fino ad oggi. Cosa lo ha convinto a tradire e ad ignorare le altrettante legittime aspettative degli altri comuni, delle due province e della regione Sicilia, con i quali aveva costituito un Coordinamento in contrapposizione al parco eolico, per guardare solo agli interessi del suo campanile?  Ma è proprio sicuro che sta facendo fare un buon affare ai cittadini di Butera? Noi lo invitiamo ancora una volta a riflettere bene e ponderare meglio le sue decisioni, perché sicuramente sa cosa riceverà in cambio, ma pensiamo che sia quasi impossibile calcolare quello che sarà il costo che il territorio, le popolazioni e le future generazioni saranno chiamate a sostenere. Ha spalle sufficientemente larghe e capaci da sostenere queste responsabilità ? Qualche anno fa il Consiglio Comunale di Butera si era opposto alla realizzazione del Parco eolico off shore, con propria delibera. Saprà questo Consiglio essere guidato da altrettanta serenità e lungimiranza per ribadire tale no? Noi speriamo di si.

Salvatore Licata – Comitato “Difendi Licata No Peos”