Homepage Eventi Giornata Mondiale del Rifugiato, mercoledì di eventi al Chiostro Badia

Giornata Mondiale del Rifugiato, mercoledì di eventi al Chiostro Badia

178

Riflessioni, canti, preghiere, musica, contaminazioni. Mercoledì 7 agosto alle 20,30 il Chiostro Badia, nel centro storico di Licata, ospiterà un evento interculturale organizzato, in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato 2019 Progetto SPRAR, dall’ Associazione Culturale “Le Culture Diverse” presieduta da Cristina Marchione. “Magie a Sud” è il titolo della manifestazione. Dopo i saluti istituzionali del Sindaco Giuseppe Galanti, del vice Sindaco e Assessore allo spettacolo, Angelo Vincenti, del Presidente SPRAR Carlo Di Miceli e dell’ideatore del progetto Nicola Avanzato, inizierà la kermesse. Subito dopo la proiezione del video “Viaggi” di Francesca Riggi, ad aprire e chiudere l’evento, con le sue riflessioni, sarà il sociologo e giornalista Francesco Pira, professore di comunicazione e giornalismo all’Università di Messina, che ha svolto un’intensa attività di ricerca sulla percezione attraverso i media e i social del fenomeno migrazione. Poi l’apparizione sul palco degli Angeli: Giovanna Giganti (Psicologa SPRAR Licata), Cristina Marchione (Presidente Ass. Le Culture Diverse) che leggeranno brani tratti dal libro “La Vita della Luna” di Cristina Marchione, e Jhonnys Bawdon che reciterà una preghiera e interpreterà un canto del Senegal. Dopo questa prima parte molto intensa i due concerti: quello dei Domi Africa di Oumy Mbaye e del Maestro Ezio Noto con i Disìu. I Domi Africa porteranno in scena canti e danze Afro Tradizionali con Percussioni. Il gruppo è composto da: Oumy Mbaye Voce, Danze e Percussion; Mamadou Mbaye Voce e Percussion; Ousmane Sene Voce e Percussion; Jhonnys Bawdon Voce, Danze e Percussion. Poi sarà la volta di Ezio Noto e i Disìu che faranno vivere momenti molto coinvolgenti con i suoni e il dialetto Siciliano. Questi i componenti del gruppo: Ezio Noto voce e piccoli suoni ; Mauro Cottone violoncello; Libero Reina voce, chitarra, Ukulele, Mandolino; Eleonora Tabbì voce; Valeria Cimò tamburi a cornice, voce, metallofono; Giuseppe Cottone piano e synt ; Totò Randazzo basso ; Roberto Ligammari batteria; Pino Tortorici fisarmonica; Francesco Barbata Programmazione e Computer;
“Siamo certi – ha sottolineato Cristina Marchione Presidente dell’Associazione Le Culture Diverse – che sarà una serata ricca di emozioni. Abbiamo preparato con cura questo evento. Ci siamo messi a disposizione, come Associazione per realizzare l’evento. Del resto la nostra Associazione è il risultato di un percorso culturale che ha trasmesso quel senso di libertà mentale gioiosa che porta di conseguenza a credere nella bellezza autentica di ogni attimo che la vita ci dona… e dipende tutto da noi a quel punto. Si esibiranno artisti di altissimo livello e ci saranno importanti testimonianze di professionisti. Metteremo insieme le culture diverse partendo proprio dalla nostra Sicilia”.