Homepage Politica Operazione Halycon, fioccano le reazioni della politica

Operazione Halycon, fioccano le reazioni della politica

1663

Fioccano le reazioni dopo il blitz della DDA di Palermo operato dai Carbinieri del Ros. Di oggi gli interventi della Presidenza del Consiglio comunale, del Movimento 5 Stelle e del gruppo consiliare Impegno Giovane per Licata.

Giuseppe Russotto, Presidente Consiglio comunale – Ribadisco, a nome personale e del Consiglio Comunale nella sua interezza, piena fiducia nella Magistratura. Ogni azione tesa alla difesa alla legalità, rappresenta per la nostra comunità un importante momento di crescita morale e sociale.

Piera Di Franco, capogruppo Impegno Giovane per Licata – Alla luce di quanto accaduto nella giornata di ieri a Licata in merito all’operazione antimafia “Halycon”, il gruppo consiliare “Impegno Giovane per Licata”, formato da Piera Di Franco, Andrea Burgio e Francesco Moscato, intende manifestare la propria soddisfazione nei confronti del lavoro svolto dalle forze dell’ordine ed auspica che venga mantenuta una forte attenzione su questa città, la quale necessita di ritrovare un profondo senso di legalità che a volte pare essere poco percepito dall’intera cittadinanza. Ci auguriamo inoltre – conclude Piera Di Franco – che venga fatta chiarezza sull’accaduto e confidiamo nel lavoro degli organi inquirenti ribadendo l’importanza di ridare a questa città la serenità che merita.

Movimento 5 Stelle meetup Licata – La città deve reagire. I giovani devono prendere coscienza che non esistono scorciatoie ma solo impegno, studio e sacrificio possono dare nella vita soddisfazioni e risultati. Dalle notizie di stampa emerge uno scenario inquietante sui rapporti tra mafia, burocrati e politica, rapporti che possono condizionare lo sviluppo del territorio, togliendo la speranza a tanta gente perbene ed onesta. Un plauso al lavoro svolto dalle forze dell’ordine e dai magistrati nella consapevolezza che necessita uno scatto d’orgoglio da parte dei cittadini onesti per scardinare un sistema che rischia di impoverire ancor di più il nostro territorio. La politica tutta, faccia una seria ed approfondita riflessione trovando la forza di confrontarsi anche su tematiche “spinose” che potrebbero apparire tanto lontane, ma che in realtà sono attigue all’attività politica.

Gaetano Aronica, Calogero Scrimali e Anna Triglia, Liberi e Indipendenti per Licata – Abbiamo piena fiducia e pieno rispetto dell’operato della Magistratura che siamo certi riuscirà ad accertare la verità e far luce sui fatti contestati. Auspichiamo chiarezza, confidando nel lavoro degli organi inquirenti.