CONDIVIDI

Il meetup Cinque Stelle di Licata non ha accolto di buon grado la decisione del candidato Governatore Giancarlo Cancelleri di nominare l’ex sindaco Cambiano assessore alle Autonomie Locali in caso di vittoria. Questa la dichiarazione di Gianluca Ciotta, candidato sindaco Cinque Stelle alle ultime elezioni comunali.

Cancelleri ha scelto l’ex Sindaco di Licata Cambiano come possibile Assessore agli Enti Locali della sua Giunta? Ce lo ha riferito solamente in via ufficiale ieri sera al termine di un incontro, motivando tale scelta perchè crede nelle capacità di Angelo Cambiano e aggiungendo che si assumerà tutte le responsabilità di questa mossa politica. La base del Movimento 5 Stelle locale gli ha da subito espresso tutte le sue perplessità non condividendone le motivazioni. Non è nello spirito del M5S rifiutare di parlare con le sue basi specie in occasione di tali eventi, mortificando il lavoro degli attivisti che, con convinzione e stimolo, hanno speso tempo per portare in avanti le idee del Movimento. Non abbiamo mai messo in discussione l’operato dell’ex Sindaco in merito le demolizioni delle case dichiarate, per Sentenza della Magistratura, abusive. Consideriamo invece una bolla mediatica creata la figura di Cambiano considerato il paladino della legalità, il cui effetto è stato quello di rendere vulnerabile agli occhi degli italiani una città come Licata che invece ha ampie potenzialità in campo turistico e storico. Chi ne ha giovato di questo è stato solo Cambiano, che adesso si ritrova carezzato dalle forze politiche regionali e nazionali. Nulla di più sbagliato nel considerare questo vestito perfetto per fare scalpore e raccogliere consensi. Non si conosce nulla sul gruppo che Cambiano ha consultato prima di accettare, se non il fatto che appartengono ai gruppi di centro destra. Non è ammissibile non considerare questi fattori. Non ci allineiamo a Giancarlo Cancelleri, candidato Presidente della Regione Siciliana, per la noncuranza nel raccogliere tutte le informazioni sulla storia politica dell’ex Sindaco. Con amarezza è questo che ci porta a non gradire questa scelta. Lo spirito del movimento è il nostro, cioè quello di avere aperto una sede politica, di avere pianificato una campagna elettorale fatta di incontri e di convegni con le rappresentanze delle categorie produttive. Tutto vanificato in nome del consenso, mortificando una base di attivisti perché non ascoltata. Il Progetto Sicilia 5 Stelle è un ottima possibilità di rivalsa, va seguito e apprezzato. Ci auguriamo di poter finalmente vedere una Sicilia a 5 Stelle, ma non accettiamo di fare senza fiatare da capro espiatorio. Per cui, con dispiacere e in piena libertà, abbassiamo la saracinesca e spegniamo la luce. Continueremo a credere in una apertura giusta che dia la più ampia partecipazione, quella stessa che oggi ci è stata negata. In chiusura va chiarito a chi avesse qualche dubbio che nè l’ex Sindaco, nè la sua stretta cerchia di collaboratori appartengono al M5S. Cambiano è stato chiamato come Assessore senza delega alle demolizioni, questa andrà al Dott. Giampiero Trizzino, nostro portavoce all’ARS e neo designato Assessore al Territorio nella futura Giunta Cancelleri.

M5S LICATA – Cittadini in Movimento

CONDIVIDI