CONDIVIDI

L’Istituto Comprensivo “Salvatore Quasimodo” che accorpa la media di via Cappellini, l’elementare Angelo Parla e la scuola dell’infanzia Peritore di via Pastrengo perde l’autonomia scolastica. Non è stata raggiunta infatti la quota di 600 iscritti per l’anno didattico 2017-2018. Il sottodimensionamento – causato anche da una cinquantina di nulla-osta firmati dal preside per bambini emigrati all’Estero con la famiglia – comporta dal 1° settembre la perdita del dirigente scolastico e del Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi. Il Comprensivo per il prossimo anno scolastico avrà la reggenza di un dirigente scolastico che opera in altri plessi presenti in città.

CONDIVIDI