CONDIVIDI

Anche quest’anno il Partito Democratico di Licata, a margine delle celebrazioni ufficiali della festa della Liberazione che si svolgerà il 25 aprile alle ore 10 in piazza Progresso, deporrà una corona di fiori al monumento dedicato al partigiano Raimondo Saverino. Il nostro giovane concittadino Raimondo Saverino durante la seconda guerra mondiale combatté col 241° Reggimento Fanteria “Imperia”, ferito in Grecia fu rimpatriato ma una volta guarito fu riassegnato alla caserma “Piave” di Genova. Dopo l’armistizio si uni alla brigata partigiani “Cichero” assumendo il nome di battaglia “Severino” e si distinse per il coraggio. Il 21 maggio del ’44 “Severino” cadde nelle mani dei nazisti, che lo catturarono sui monti della Rondanara, sopra Chiavari. Torturato e invano interrogato perché desse ai tedeschi informazioni sulla Resistenza ligure, fu caricato su un camion e portato sulla piazza principale di Borzonasca. Qui i nazisti lo fucilarono di fronte alla chiesa del paese. Il corpo senza vita del primo caduto della “Cichero”, rimase tre giorni sulla piazza a scopo intimidatorio.
In considerazione degli atti eroici del partigiano licatese la città vi ha dedicato un monumento ed il Pd di Licata vi ha dedicato il proprio circolo. Il Pd ritiene necessario un maggiore impegno per ricordare e rendere onore alla sua memoria di Raimondo Saverino e fare in modo che il suo esempio sia conosciuto dai concittadini ed in particolare dai giovani.

CONDIVIDI