CONDIVIDI

Si è svolta martedì la seconda riunione relativa alla possibilità di istituire un marchio DOP/IGP del melone che si produce nella zona di Licata. All’incontro, indetto dall’Assessore alle Attività Produttive Dott. Luigi Cellura, erano presenti numerosi produttori agricoli e tecnici aziendali. Non hanno potuto partecipare, per motivi istituzionali, i Sindaci di Naro e di Butera, i quali però hanno espresso la loro disponibilità, come pure il Commissario di Palma di Montechiaro.
Un momento importante dell’incontro è stato il confronto con il Dott. Salvatore Gazziano del Gabinetto dell’Assessore Regionale all’Agricoltura Antonello Cracolici il quale ha ben accolto l’intenzione di voler ottenere il riconoscimento del marchio che consentirebbe ai prodotti di origine licatese di differenziarsi e superare la concorrenza dei prodotti qualitativamente inferiori provenienti dall’Africa.
Si è discusso di costituire il Consorzio per la tutela del Marchio, con il Comune di Licata capofila, e di avviare i contatti con importanti studi professionali al fine di redigere la richiesta, con tutti gli studi allegati, e soprattutto di preparare il Disciplinare di Produzione che dovrà garantire l’alta qualità dei meloni licatesi. La riunione è stata aggiornata ai prossimi giorni dopo un incontro che si svolgerà a Palermo con l’Assessore Cracolici ed i tecnici dell’Assessorato Regionale all’Agricoltura. Alla riunione era presente pure il Funzionario dello Sportello Unico delle Attività Produttive, Signora Giusi Amato, alla quale ci si potrà rivolgere per aderire all’iniziativa alla mail giusi.amato@comune.licata.ag.it.

CONDIVIDI