CONDIVIDI

Annullata dal Tribunale amministrativo regionale un’ingiunzione di demolizione per un manufatto abusivo. A darne notizia è l’avvocato Girolamo Rubino che ha difeso il ricorrente. Non si tratta di un’immobile all’interno della fascia dei 150 metri. Nello specifico è il terzo piano di una palazzina al Fondachello per il quale era stata rilasciata autorizzazione per realizzare una copertura. Autorizzazione poi revocata nel 2015. Da lì il ricorso giurisdizionale dinanzi al Tar di Palermo. Per effetto della sentenza del TAR, l’immobile sito in Via Guido D’Arezzo non verrà demolito mentre il Comune di Licata dovrà rifondere le spese legali.

CONDIVIDI