CONDIVIDI

Sono iniziate le celebrazioni di ringraziamento a Sant’Angelo Martire Carmelitano in ricordo dello scampato pericolo dal terremoto del 1693 che colpì la val di Noto e parte della Sicilia Occidentale. Funzioni religiose ospitate all’interno del Santuario diocesano. Momento clou di questi festeggiamenti nella giornata odierna quando alle ore 18.30 verrà celebrata la Santa Messa solenne con la Preghiera di affidamento della città al Santo Patrono.

loading...
CONDIVIDI