CONDIVIDI

La notizia dell’incredibile, assurdo, increscioso atto vandalico che questa notte ha provocato danni a diverse strutture all’interno del centro abitato di Licata, ha provocato l’immediata reazione del Commissario straordinario del Comune, Maria Grazia Brandara che così sull’episodio ha dichiarato:
“Licata ieri notte è stata violata, offesa, ferita. Durante un raid notturno senza precedenti sono state spaccate vetrine ed incendiati un portone ed una macchina – sono le increduli parole del Commissario, che così prosegue – saranno mie elucubrazioni, ma sembrerebbe che ci sia qualcuno che voglia che questa città viva un continuo stato di emergenza, un continuo stato d’ansia; quando non un continuo stato di paura come in questo momento. Il tutto idoneo a mortificare ed a propagandare una falsa immagine di una città che nella realtà è una delle più belle della Sicilia, con un prezioso, quanto raro, patrimonio naturale, storico ed umano. Eppure negli ultimi tempi riesce ad andare sulle cronache per quella che non è. E questo mi fa molta rabbia e, più che a me, credo ne faccia ai cittadini onesti di questa città, che sono la stragrande maggioranza, incredibilmente schiacciata da una minoranza di vigliacchi farabutti che agiscono nella notte le cui tenebre celano i loro volti, ma svelano la loro pavidità e la loro indegnità ad essere ascritti alla natura umana. Esprimo nei loro confronti ferma condanna ed auspico che le Forze dell’Ordine, alle quali va il mio sincero apprezzamento, siano adeguatamente potenziate e dotate di tutti gli strumenti necessari ad individuarli ed a reprimere ogni atto che offenda la pacifica convivenza civile. Ed auspico – conclude l’intervento di dura condanna del Commissario straordinario, Brandara – che gli autori di questi vili gesta vadano individuasti ed incontro a condanne severe ed esemplari. Licata non ne può più”.

loading...
CONDIVIDI